I cittadini russi iniziano a sentire il peso delle sanzioni occidentali

L’economia di Mosca è più in difficoltà di quel che ammette il Cremlino e gli effetti adesso sono percepiti anche dai consumatori. C’è maggior propensione al risparmio a causa della perdita di potere d’acquisto, il mercato del lavoro è bloccato e le prospettive a lungo termine sono ancora peggiori

Su petrolio e gas russo l’Europa sarà costretta a trovare un compromesso, dice il ministro Cingolani

Il titolare della Transizione ecologica spiega: «È una questione estremamente complessa perché le situazioni dei vari Paesi sono molto differenti. Il punto di vista di chi dice che una sanzione non dovrebbe danneggiare chi la fa più di chi la subisce è comprensibile»

image_pdfimage_print