Si può dichiarare l’infermità mentale per chi fa troppe cause?

La Cassazione conferma: si può nominare un amministratore di sostegno se le azioni legali rischiano il patrimonio. Immagina che un tuo parente, particolarmente litigioso, stia spendendo gran parte dei suoi soldi in avvocati per cause che spesso lo vedono soccombente. In un caso del genere come potresti agire per evitare che dilapidi tutti i suoi […]

Che significa spese legali compensate

Cos’è la condanna alle spese processuali e cosa comporta la loro compensazione. Hai letto, all’interno di una sentenza, la frase «spese legali compensate», ma non sai che vuol dire. Il tuo avvocato ti ha spiegato sinteticamente che dovrai pagare la sua parcella e che questa spesa non ti verrà rimborsata dall’avversario, ma non ti basta. […]

Quando vanno in prescrizione le spese processuali?

Per quanto tempo la parte che vince la causa può chiedere il pagamento delle spese processuali alla parte soccombente? Hai perso una causa diverso tempo fa. Hai ricevuto prima la notifica dell’atto di precetto. Poi il creditore si è dileguato, probabilmente perché si è accorto che non hai beni intestati. Sei, tuttavia, consapevole che questi […]

Cosa succede se non si pagano le spese di giustizia?

I rimedi per recuperare le spese processuali nei confronti della parte soccombente nella causa civile, penale, amministrativa o tributaria. Se vinci una causa e il giudice stabilisce che la controparte deve risarcirti le spese legali e processuali, ma quest’ultima non vuole pagare, cosa devi fare per recuperare le somme? Che succede se non si pagano […]

Nuove pronunce della Cassazione: si applicano ai fatti passati?

Le sentenze della Cassazione hanno valore retroattivo e si possono applicare ai processi ancora in corso? In un precedente articolo abbiamo visto che, in linea di principio, la legge non può essere retroattiva quando si tratta di norme penali più sfavorevoli al reo. Negli altri casi invece è ben possibile che una norma si applichi […]

Responsabilità avvocato e spese processuali

Quando le spese di lite ricadono sull’avvocato che sbaglia e perde la causa.  La procura scritta che, in vista di una causa, la parte firma all’avvocato in calce o a margine dell’atto processuale serve per fare in modo che gli effetti della sentenza ricadano direttamente sulla parte stessa. Così, ad esempio, se il giudice condanna […]

Dipendente in causa con l’azienda: può essere licenziato?

Il contenzioso giudiziario tra il lavoratore e il datore giustifica il licenziamento del primo? Il dipendente può denunciare le irregolarità dell’azienda? I rapporti tra dipendenti e datore non sono sempre semplici: facilmente possono incrinarsi a causa dell’inadempimento dell’uno o dell’altro. Se il lavoratore viene meno a uno dei suoi doveri non può però essere mandato […]

Assenza alla mediazione senza giusta causa

Mediazione obbligatoria: come deve essere la delega? La mancata partecipazione personale, senza motivi validi, rende la causa improcedibile. In determinate controversie, la legge impone alle parti, prima dell’avviso della causa in Tribunale, di tentare una conciliazione presso appositi organismi privati autorizzati dal Ministero. È la cosiddetta mediazione obbligatoria, che è appunto “condizione di procedibilità” per […]

Quando la sentenza diventa irrevocabile?

Cosa significa “sentenza passata in giudicato”: ecco quando la sentenza diventa definitiva e non può più essere impugnata. Al termine di un processo civile o penale, la sentenza rappresenta l’atto conclusivo che decide la controversia. Tuttavia, essa non è ancora definitiva: la legge infatti consente al cittadino di impugnare la pronuncia del giudice se la […]

image_pdfimage_print