Chi dà le dimissioni volontarie ha diritto alla Naspi?

Come prendere l’indennità di disoccupazione anche se non si viene licenziati ma si decide spontaneamente di lasciare il posto di lavoro e far cessare il rapporto. Molti lettori ci sottopongono vari quesiti sulla Naspi, la nuova assicurazione sociale per l’impiego, che da alcuni anni ha sostituito l’indennità di disoccupazione. Questo importante sussidio per chi è […]

Recesso inquilino per giusta casa e preavviso

Affitto: cosa rischia l’inquilino se non dà il preavviso prima di lasciare l’appartamento? Oltre alla possibilità di disdire l’affitto alla scadenza del contratto – prima cioè del suo tacito rinnovo – l’inquilino può farlo in qualsiasi altro momento se ricorre una giusta causa e salvo il rispetto del preavviso di sei mesi. Scopo di questo […]

Giusta causa: è possibile licenziare la lavoratrice madre?

Sì al licenziamento per giusta causa, ma solo in ipotesi di eccezionale colpa grave La legge prevede espressamente il divieto di licenziamento della lavoratrice madre, dal momento in cui rimane incinta, sino al compimento dell’anno di vita del bambino. Tuttavia vi possono essere delle situazioni in cui la lavoratrice madre tiene un comportamento gravemente contrario […]

Licenziamento per giusta causa e prassi aziendale

Non integra giusta causa di licenziamento il comportamento del lavoratore che segue una prassi aziendale condivisa dai superiori Ad un caporeparto di supermercato viene contestato di aver acquistato per se stesso della merce in scadenza, applicando autonomamente uno sconto sulla stessa; oppure ad un dipendente viene contestata l’assenza ingiustificata dal lavoro, nonostante lo stesso non […]

Licenziamento per incompatibilità ambientale: giusta causa o giustificato motivo oggettivo?

L’incompatibilità ambientale prescinde dalla colpa del lavoratore e riguarda circostanze di fatto oggettive, estranee al soggetto che subisce il licenziamento Hai assunto un nuovo dipendente e dopo qualche tempo ti accorgi che costui ha grosse difficoltà nel rapportarsi con gli altri colleghi e superiori, o comunque non riesce ad integrarsi nell’ambiente di lavoro; la sua […]

Si può essere licenziati per aver abbandonato la chat aziendale? 

Illegittimo il licenziamento per abbandono della chat aziendale Il caso: un lavoratore spagnolo è stato licenziato per giusta causa per aver lasciato la chat aziendale in quanto “troppo invadente”; su questa l’azienda richiedeva di inviare quotidianamente foto o video relative all’attività svolta. Una simile richiesta datoriale è sempre legittima? Si può essere licenziati per aver […]

Licenziamento disciplinare: senza contestazione il procedimento è valido?

Licenziamento per giusta causa: se manca la contestazione di addebito hai diritto alla reintegrazione nel posto di lavoro  Sei stato licenziato per giusta causa ma non hai mai ricevuto una contestazione disciplinare. In altre parole, ti è stata direttamente consegnata la lettera di licenziamento e non sai nemmeno il motivo per cui l’azienda ha deciso […]

Novità lavoro: licenziamenti più facili e nuove regole sulla prova

Assenza ingiustificata non più ammessa. Fissato un limite massimo al periodo di prova per i contratti a termine. Un’importante riforma in materia di lavoro sta per arrivare. Il Disegno di Legge (Ddl) sul lavoro, presentato alla Camera dei deputati il 6 novembre 2023, si prepara a introdurre significative modifiche riguardanti il licenziamento per assenze ingiustificate […]

Licenziare un dipendente per atti illeciti fuori dal lavoro è legale?

La condotta illecita extralavorativa giustifica il licenziamento per giusta causa. Il licenziamento di un dipendente per reati commessi al di fuori dell’azienda solleva importanti questioni legali e morali. La giurisprudenza ritiene che, in determinate circostanze, sia legale licenziare un dipendente per atti illeciti fuori dal lavoro. Difatti, come vedremo meglio a breve, un lavoratore non […]

Cosa spetta al lavoratore licenziato senza giusta causa?

A cosa ha diritto il dipendente che è stato ingiustamente licenziato in tronco dal datore di lavoro? Un lavoratore subordinato può essere licenziato solamente se ricorrono determinate condizioni che consentono al datore di poter validamente recedere dal contratto che ha sottoscritto con il proprio dipendente al momento dell’assunzione di quest’ultimo. Ogni violazione di queste regole, […]

image_pdfimage_print