Dove imparare la legge in modo semplice e veloce?

Come studiare diritto in poco tempo: dove trovare leggi e sentenze online gratis, video Youtube e siti. Come campire la legge in FAQ. Conoscere le basi del diritto è fondamentale per essere cittadini consapevoli, rispettosi e tutelare i propri diritti. È vero che, nel momento in cui c’è da ricorrere al giudice, è sempre necessaria […]

Un giudice può esprimere idee politiche su un social?

Un magistrato ha il diritto di esprimersi sull’andamento della giustizia ed esprimere pareri critici sullo Stato? Nel contesto attuale, dove il confine tra espressione personale e responsabilità professionale diventa sempre più sfumato, specialmente per figure di rilievo come i giudici, si pone la questione fondamentale della libertà di espressione all’interno dei social media. Forse in […]

DDL Nordio: la nuova norma che rischia di bloccare tutti i processi

La previsione di affidare le decisioni sulle misure cautelari in carcere a un collegio di tre giudici può portare al collasso della giustizia per insufficienza di risorse. La discussione e le forti critiche sulla riforma della giustizia penale proposta da Nordio si concentrano principalmente sull’eliminazione dell’abuso d’ufficio e sulla riduzione del traffico di influenze. Tuttavia, […]

Le leggi italiane più assurde

Le norme più strane e ingiuste in Italia: l’elenco dal fisco al mondo del lavoro, dalle multe alla giustizia in tribunale. Le leggi, a volte, possono apparire ingiuste quando non si comprendono appieno le loro finalità, il contesto storico che ne ha determinato la creazione e gli obiettivi che il legislatore si prefiggeva. Tuttavia, è […]

La deriva di un Paese in cui il potere giudiziario è assoggettato al governo

Nel ricostruire lo scandalo Palamara, Alessandro Barbano (“La gogna”, Marsilio) svela il falso mito di una magistratura unita e compatta in difesa dei propri interessi. Ma dal testo emerge anche la cupa prospettiva di un’Italia in cui i giudici rischiano di diventare solo portavoce della maggioranza anziché persone con idee a cui viene garantita la giusta autonomia nelle decisioni

Non è in atto uno scontro tra politica e giustizia, ma un banale negoziato tra destra parlamentare e giudiziaria

A dispetto degli allarmi di Crosetto, le toghe in questo governo fanno il bello e il cattivo tempo nei ministeri più che in passato. E la lotta contro i giudici “comunisti” è pura e anacronistica retorica, peraltro pure sbagliata, perché nella magistratura il giustizialismo di destra ha ampiamente sopravanzato quello di sinistra

image_pdfimage_print