Cosa succede se non ricevo la notifica del verbale di assemblea?

Quanto tempo ha l’amministratore per notificare una delibera dell’assemblea di condominio? Non hai partecipato a una riunione di condominio. In quella sede sono state approvate delle spese che ora l’amministratore pretende che tu paghi. Ad oggi però non hai ancora ricevuto la comunicazione con il resoconto della relativa delibera. Ti poni quindi una serie di […]

L’assemblea condominiale può decidere lavori su aree private?

Chi decide i lavori di ristrutturazione in un condominio? L’assemblea può imporre al condomino di effettuare interventi di manutenzione su garage, cantine, soffitte, appartamenti? È noto che le decisioni sui lavori di manutenzione straordinaria sulle parti comuni dell’edificio competono unicamente all’assemblea. Ma semmai si dovesse trattare di eseguire interventi urgenti e straordinari su garage, cantine, […]

Impugnazione delibera e vendita immobile: la causa prosegue?

Che fine fa una causa di impugnazione della delibera condominiale se la casa viene venduta? Come a tutti noto, quando un condomino ritiene che la delibera condominiale sia viziata, può impugnarla entro i 30 giorni successi (se assente, i 30 giorni decorrono dalla comunicazione del verbale). Può impugnare una delibera condominiale solo chi è condomino […]

L’assemblea deve autorizzare i pannelli solari sul lastrico?

Ho intenzione di installare un pannello fotovoltaico per la mia casa sul lastrico solare condominiale. L’amministratore dice che occorre il consenso dei condomini. E’ vero? Per agevolare l’uso sempre più capillare dell’energia solare nei nostri condomini, la legge (cioè l’articolo o1122 bis del Codice civile) ha stabilito che: è possibile installare impianti per la produzione […]

Ricorso contro il condominio: termine dopo la mediazione

In caso di esito negativo della mediazione, qual è il termine per l’impugnazione della delibera condominiale? Per impugnare una delibera condominiale annullabile ci sono 30 giorni. Entro tale termine è necessario presentare una domanda di mediazione e accertarsi che la stessa sia comunicata alla controparte. Ma che succede se, una volta esperito l’esperimento, questo dovesse […]

Quando è obbligatoria la nomina dell’amministratore in un supercondominio?

Come funziona il condominio complesso? Come si nomina l’amministratore del supercondominio? Chi sono i rappresentanti dei singoli edifici? L’amministratore condominiale è obbligatorio soltanto se nell’edificio ci sono almeno nove proprietari diversi. In tutti gli altri casi la designazione è meramente facoltativa, potendo decidere i condòmini di autogestirsi senza incaricare una persona in particolare a fare […]

Cosa vuol dire deliberare all’unanimità in condominio?

Quando è necessaria l’unanimità in condominio e perché serve? Come si raggiunge l’unanimità: tutti i modi per raggiungere il “patto contrario”. In condominio la volontà della maggioranza prevale sulla minoranza, la quale si deve pertanto conformare alle decisioni regolarmente assunte in assemblea. Ma, in alcuni casi, la legge impone l’unanimità. Solo il volere di tutti […]

È valida la votazione se un condomino si allontana

Può un condomino influenzare un voto uscendo dall’assemblea? Qual è l’effetto dell’uscita di un condomino sulle decisioni votate? Ipotizziamo il (non raro) caso in cui l’assemblea condominiale, validamente costituitasi per raggiungimento del quorum legale, dopo aver iniziato la discussione sui punti all’ordine del giorno, veda assentarsi uno dei presenti, facendo così venir meno il numero […]

Comunicazione verbale assemblea condominio è obbligatoria?

Le conseguenze legate al mancato invio del verbale dell’assemblea di condominio agli assenti alla riunione. Al termine dell’assemblea condominiale, l’amministratore dovrebbe comunicare agli assenti ciò che è accaduto durante l’adunanza. A tal proposito, in quest’articolo, risponderò alla seguente domanda: «La comunicazione del verbale di assemblea del condominio è obbligatoria?». Si tratta di un aspetto molto […]

Casa in comproprietà: chi deve ricevere la convocazione in assemblea?

Secondo alcune sentenze, anche se i comproprietari sono coniugi, l’avviso deve avvenire nei confronti di tutti e due. Condizione affinché l’assemblea di condominio possa ritenersi validamente costituita è che tutti i proprietari delle unità immobiliari abbiano ricevuto l’avviso almeno 5 giorni prima della data della prima convocazione. Ma che succede se la casa è cointestata, […]

image_pdfimage_print