Putin dovrà scegliere tra il pane e i cannoni, dice Josep Borrell

L’Alto rappresentante dell‘Ue per gli affari esteri spiega che i sei pacchetti adottati contro Mosca mostrano la loro efficacia: la Russia non riesce a produrre missili di precisione, le auto saranno vendute senza airbag e cambio automatico, l’industria petrolifera soffre per la difficoltà di accedere a tecnologie avanzate

Gli allenatori delle scuole pubbliche americane potranno pregare a bordo campo

La Bremerton High School aveva licenziato il coach Joseph Kennedy per essersi rifiutato di smettere di rivolgersi a Dio alla fine di ogni match, coinvolgendo anche i giocatori avversari. Secondo i giudici della Corte Suprema questo violerebbe il primo emendamento della Costituzione

A Madrid nasce la nuova Nato, con più armi, più partner e più obiettivi

Durante il summit spagnolo, il segretario generale Jens Stoltenberg ha annunciato il nuovo Strategic Concept, il documento che definisce priorità, confini e strategie condivise dai Paesi membri. Il bilancio sarà più ampio, entreranno nuovi alleati e aumenterà la pressione su Russia e Cina

Far entrare l’Ucraina nell’Unione europea è l’unica scelta possibile, dice Pina Picierno

La vicepresidente del Parlamento europeo spiega a Linkiesta che auspica tempi brevi per le procedure di ingresso: «Occorre una visione di ampio respiro che sia in linea con la gravità, la complessità e l’importanza della fase che stiamo attraversando. Non possiamo permetterci esitazioni»

La campagna radicale per l’incriminazione di Putin al Tribunale dell’Aja

L’iniziativa non è una provocazione, ma la naturale conseguenza dei crimini di guerra condotti dal Cremlino, così com’è già successo in passato con Milosevic, Karadžić e Mladić

Quali armi ha ricevuto fin qui l’Ucraina e di cosa ha ancora bisogno

Il consigliere del presidente, Mykhailo Podolyak, ha stilato un elenco di equipaggiamenti militari che l’Occidente dovrebbe inviare a Kiev. Sperando che sia la volta buona: finora di tutti i sistemi promessi dagli alleati solo una parte è arrivata nelle mani dei soldati della resistenza

Il piano di Putin per determinare una carestia globale

La guerra della Russia all’Ucraina sta portando alla fame centinaia di milioni di persone in tutto il mondo, e non è un caso. Il dittatore russo sa che i più colpiti saranno i Paesi del Nord Africa e del Medio Oriente, le cui popolazioni si riverseranno verso il cuore dell’Europa creando instabilità politica in occidente

Angela Merkel sta lottando per proteggere la sua eredità politica

Nella prima intervista da quando non è più in carica, l’ex Cancelliera rifiuta ogni responsabilità per l’attuale situazione in Ucraina. Alcune delle chiavi di lettura che offre sulle responsabilità del suo governo, accusato di essere troppo morbido con la Russia, sono un po’ deboli e strumentali a giustificare il suo operato

La crescita di Mélenchon rischia di indebolire Macron e mandare in paralisi la Francia

Se Nupes, la lista che raggruppa i partiti di sinistra, conferma o supera alle elezioni i sondaggi potrebbe contrastare le decisioni del presidente, togliendogli forza politica. Gli effetti per gli equilibri europei sarebbero devastanti

image_pdfimage_print