Il romanzo di science fiction che racconta la Corea del Sud meglio di cento saggi

Nella raccolta di racconti (pubblicati da Add), tutti ambientati in un grattacielo di 674 piani, Bae Myung-hoon tratteggia una lettura insieme oscura e spiazzante della vita contemporanea, delle abitudini del suo Paese e di un futuro minaccioso

Il sentimento errato della decadenza e la nascita di una nuova modernità

Solo con un accurato studio della storia, sostiene Aldo Schiavone nel sul ultimo libro (Il Mulino), siamo in grado di cogliere il senso del presente e intuire le direzioni dell’avvenire. Il caos attuale distrae e induce a credere (sbagliando) che ci troviamo nel periodo finale di un’epoca

image_pdfimage_print