Centrale nucleare Zaporizhzhia: la risposta di Mosca all’Onu

Mosca non è disposta a smilitarizzare neppure una parte della centrale nucleare, utilizzata come base militare russa nonostante le richieste dell’Onu. Che gli attacchi alle zone in prossimità della centrale nucleare di Zaporizhzhia partano da mano russa o mano ucraina, in questo momento, poco importa. Ciò che importa è che cessi subito il rischio di […]

The post Centrale nucleare Zaporizhzhia: la risposta di Mosca all’Onu first appeared on La Legge per tutti.

Ucraina: ora il Cremlino vuole trattare?

L’ex cancelliere tedesco Schroeder, dopo aver parlato con Putin, annuncia che da Mosca sembra esserci spazio per una «soluzione negoziale». L’accordo sul grano è stato un traguardo che era atteso da tempo, a cui si è potuti giungere grazie alla mediazione tra Ucraina e Russia portata avanti da Onu e Turchia. Un accordo che consente […]

The post Ucraina: ora il Cremlino vuole trattare? first appeared on La Legge per tutti.

Crisi di Governo: così la Russia avrebbe influenzato la Lega

Un presunto documento dell’intelligence evidenzierebbe rapporti sospetti tra la Lega e il Cremlino, ma il Copasir per il momento smentisce tutto. L’ombra dell’interferenza russa nella crisi di Governo italiana sembra farsi sempre più concreta: se la scorsa settimana le accuse erano aleatorie e ipotetiche, ora un documento dell’intelligence proverebbe ripetuti contatti che rappresentanti leghisti avrebbero […]

The post Crisi di Governo: così la Russia avrebbe influenzato la Lega first appeared on La Legge per tutti.

Il nuovo ricatto della Russia sul grano

Gli accordi sul grano ci sono, eppure la Russia calca ancora una volta la mano facendo capire che se non verranno ritirate le sanzioni il grano non partirà. Non è bastato il bombardamento russo all’indomani degli accordi trovati per l’esportazione del grano con l’Ucraina, con la mediazione della Turchia e dell’Onu. Non è bastato neanche […]

The post Il nuovo ricatto della Russia sul grano first appeared on La Legge per tutti.

Perché ora la Stazione spaziale internazionale è a rischio

Da Mosca arriva la notizia a partire dal 2024 non parteciperà più al progetto della Stazione spaziale internazionale: nel frattempo l’Ue proroga le sanzioni. Non si appresta a diminuire la tensione che la guerra in Ucraina ha generato. L’Occidente continua la sua lotta contro Mosca, prorogando le sanzioni disposte nei suoi confronti, mentre il Cremlino […]

The post Perché ora la Stazione spaziale internazionale è a rischio first appeared on La Legge per tutti.

Caduta Governo Draghi: come la Russia avrebbe interferito

L’accusa a Mosca è di aver interferito nella crisi di Governo, ben conscia che la sua caduta è vantaggiosa per la Russia, mentre l’Ucraina perde un alleato. Che la Russia possa in qualche modo interferire con la politica interna del nostro Paese non è certo una novità: non sono passati neppure quattro anni da quando […]

The post Caduta Governo Draghi: come la Russia avrebbe interferito first appeared on La Legge per tutti.

Crisi di Governo: così Mosca infierisce

La portavoce del ministero degli Esteri russo, commentando ciò che sta accadendo in Italia, dà la colpa alla mancanza di professionalità dei politici europei. Proprio mentre in Senato è in corso la discussione tra i parlamentari, che in questo momento stanno esponendo le proprie ragioni a nome proprio e dei rispettivi partiti dopo il discorso […]

The post Crisi di Governo: così Mosca infierisce first appeared on La Legge per tutti.

Pugno duro di Putin su agenti stranieri e disertori

Da Mosca arriva la notizia di nuovi provvedimenti che limitano ancor più la liberta dei russi che si dissociano da sedicenti interessi nazionali, e non solo. Altroché accordi di pace, Vladimir Putin non ha alcuna intenzione di accordarsi con l’Ucraina per un cessate il fuoco. E non solo: con una serie di nuovi provvedimenti il […]

The post Pugno duro di Putin su agenti stranieri e disertori first appeared on La Legge per tutti.

image_pdfimage_print
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: