Cos'è il bonifico Istantaneo

Secondo la definizione dell’OCSE, l’educazione finanziaria «è un processo attraverso il quale i consumatori, i risparmiatori e gli investitori migliorano le loro capacità di comprensione dei prodotti finanziari e dei concetti che ne sono alla base. Attraverso istruzioni, informazioni e consigli sviluppano attitudini e conoscenze atte a comprendere i rischi e le opportunità di fare scelte informate, dove ricevere supporto o aiuto per realizzare tali scelte e per le azioni da intraprendere per migliorare il proprio stato e il livello di protezione».
I numeri italiani in fatto di educazione finanziaria sono ancora molto bassi. Solo il 30% degli individui in Italia è dotato di alfabetizzazione finanziaria, con enormi disparità di genere, ruolo professionale e distribuzione territoriale. E i numeri sono molto bassi anche tra gli studenti. Secondo l’ultima indagine OCSE Pisa, la percentuale di studenti italiani in grado di risolvere i compiti più complessi (top performer Livello 5) è meno della metà di quella registrata a livello medio OCSE (4,5% vs 10,5%), mentre circa uno studente su cinque non possiede le competenze minime necessarie per prendere decisioni finanziarie responsabili e ben informate.
I risparmiatori dotati di alfabetizzazione finanziaria registrano infatti rendimenti annuali superiori di circa lo 0,5%. Il motivo: riescono a evitare prodotti complessi e costosi e sono in grado di individuare un corretto grado di rischio del portafoglio di risparmio. Inoltre, secondo la Banca d’Italia, gli individui in grado di controllare le proprie possibilità di spesa mostrano una maggiore propensione alla progettualità economica e si cautelano contro l’incertezza lavorativa e sanitaria futura.
La crisi e l'educazione finanziaria
L’effetto economico dell’emergenza COVID-19 è stato analizzato dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, che ha considerato più indicatori di fragilità finanziaria, riscontrando che – in epoca pre-COVID – oltre il 36,6% degli intervistati non disponeva di risorse sufficienti ad affrontare più di due mesi senza reddito e due famiglie su dieci non possedevano disponibilità finanziaria per affrontare un mese in condizioni di assenza di reddito.
E a contare sono il livello d’istruzione e l’età del decisore finanziario: tra chi è in grado di coprire una mancanza di reddito fino a sei mesi si trovano infatti i possessori di laurea o più (39,1%) e gli over 65 (39,9%). Molto meno chi ha un livello di istruzione più basso e tra i giovani.
Le competenze finanziarie, assicurative e previdenziali «incidono profondamente sulla qualità della vita delle persone e si rivelano fondamentali per affrontare al meglio l’attuale momento di crisi e incertezza legato all’emergenza COVID-19», spiega Annamaria Lusardi, Direttore del Comitato Edufin. «Tanti dati ci dicono che le conoscenze finanziarie degli italiani sono ancora carenti e vanno potenziate. Il Comitato è a fianco dei cittadini proprio per aiutarli in questa sfida».
Tre famiglie su dieci, tra quelle intervistate, avrebbero oggi difficoltà a fronteggiare una spesa imprevista di media entità e il 35% dei decisori finanziari dichiara di provare una sensazione d’ansia pensando alla propria situazione finanziaria.
È evidente, davanti a questi dati, che il potenziamento dell’educazione finanziaria nel nostro Paese non sia più rinviabile. Rendere il consumatore consapevole e resiliente è il primo passo per rendere il Paese resiliente davanti a eventuali altri shock futuri.
In questo forum cercheremo di approfondire i diversi aspetti della gestione finanziaria che caratterizza la vita di tutti i giorni.

Gli Amministratori
Administrator
Site Admin
Messaggi: 42
Iscritto il: mer ott 07, 2020 9:11 am

Cos'è il bonifico Istantaneo

Messaggio da leggere da Administrator »

Dal 21 Novembre 2017 le banche dell’Eurozona hanno attivato il servizio di bonifico istantaneo. Con tale servizio il correntista ha la possibilità di inviare gli importi dovuti sul conto corrente del creditore che se li vede accreditati entro i successivi 10 secondi. A tale operazione viene applicato un sovrapprezzo che dipende dai singoli istituti. Come anticipato sopra, differentemente dal bonifico ordinario che può richiedere per il suo regolamento ed accredito almeno un giorno lavorativo, il bonifico istantaneo accredita la somma sul conto Corrente beneficiario entro i 10 secondi successivi rispetto alla disposizione dell'operazione. Ma non è solo questa la novità. Il bonifico istantaneo (instant payment) può essere effettuato tutti i giorni, festivi inclusi e può spostare da un conto all'altro fino a 100.000€ (non tutti gli Istituti permettono permettono lo spostamento di tale somma).
Con il bonifico istantaneo si facilitano le transazioni, si evitano gli assegni che hanno una tempistica di pagamento più lunga e si facilitano i rapporti fra clienti e fornitori.
Per sua natura, il bonifico istantaneo non può essere revocato. Serve quindi non commettere errori nella trasmissione dell'ordine di pagamento alla propria banca. Recuperare una certa somma inviata ad un Conto Corrente errato rispetto a quello del beneficiario effettivo potrebbe diventare un grosso problema.
Passiamo ai costi: allo stato attuale il bonifico istantaneo ha un costo di poco superiore al bonifico ordinario. Banca sella, ad esempio, applica un sovrapprezzo di 2,30€. Il costo in ogni caso non è molto diverso rispetto agli altri istituti e dipende anche dalla tipologia di conto attivo presso la propria banca.
Si va sempre più verso la digitalizzazione dei pagamenti. E' opportuno ricordare come anche il bonifico istantaneo possa costituire un freno all'evasione fiscale che in Italia consuma oltre 120 miliardi di € l'anno. Bisogna augurarsi perciò che il sistema sia ampliato e costituisca una modalità di pagamento sempre più accettata.
Ecco le banche aderenti al servizio al momento:

RT1 Participants

ABN AMRO Bank N.V.

AION SA

Aktia Bank Plc

AS SEB Pank

AS LHV Pank

Banca Mediolanum

BANCA PATRIMONI SELLA & C SPA

Banca Popolare di Sondrio

Banca Sella Holding SpA

Banca Sella S.p.A.

Banco Bilbao Vizcaya Argentaria

Banco BPM spa

Banco Sabadell SA

Banco Santander

Banque et Caisse d'Epargne de L'Etat

BANQUE FEDERATIVE DU CREDIT MUTUEL

Banque Internationale à Luxembourg S.A.

Bankia S.A.

Barclays Bank Ireland PLC

Belfius Bank SA

BPER BANCA

BNL

BNP-PARIBAS FORTIS SA

BNP-PARIBAS SA

Bonum Bank Plc

bunq BV

BRED Banque Populaire

Caixabank S.A

Cassa Centrale Banca - Credito Cooperativo Italiano

CECABANK

Central Bank of Savings Banks Finland Plc

Commerzbank AG

Coop Pank aktsiaselts

Crédit Agricole SA

Crédit Agricole Italia S.p.A.

Crédit Mutuel Arkéa

Danske Bank A/S, Finland Branch

DEPOBANK

DEPObank - Banca Depositaria Italiana SpA

Deutsche Bank AG

DEUTSCHE BANK AG - POSTBANK BRANCH

DZ BANK AG

ERSTE Group Bank AG

FinecoBank Spa

Hanseatic Bank GmbH & Co KG

HSBC France

Illimity Bank S.p.A.

ING BELGIUM

Intesa Sanpaolo SpA

J.P. Morgan AG

KBC Bank

La Banque Postale

Landesbank Baden-Württemberg

Landesbank Hessen-Thüringen

Latvijas Banka - Bank of Latvia

Lietuvos Bankas - Bank of Lithuania

N26

Nordea Bank Abp

Oldenburgische Landesbank AG

OP Corporate Bank Plc

Raiffeisen Bank International AG

Raiffeisenlandesbank Oberösterreich

Santander Consumer Bank AG

Skandinaviska Enskilda Banken AB (publ)

Société Générale

Société Générale WE

Svenska Handelsbanken AB (publ)

Swedbank AB, Lithuania

Swedbank AS, Estonia

Swedbank AS, Latvia

TARGOBANK

TeamBank AG

UniCredit Bank AG (HypoVereinsbank)

Unicredit Bank Austria AG

UniCredit S.p.A .

Se La tua banca supporta il servizio e non è in quest'elenco, chiedi di aggiungerla e provvederemo il prima possibile