Come configurare un account di posta elettronica

Il Computer, che sia Windows, che sia Mac, oggi costituisce uno strumento di lavoro fondamentale ed indispensabile. Immaginare un mondo senza Computer è oggi impossibile. Come se non bastasse si aggiunge lo Smart Phone che, fra le altre cose ... telefona.
Questo spazio vuole essere un ausilio dal linguaggio semplice ed a disposizione di tutti senza eccessivi tecnicismi ed ha l'intento di fare in maniera che tutti possano operare tramite Windows mac o smart Phone
Un grazie anticipate a chi ci leggerà e a chi avrà voglia di collaborare.

Gli Amministratori
Administrator
Site Admin
Messaggi: 49
Iscritto il: mer ott 07, 2020 9:11 am

Come configurare un account di posta elettronica

Messaggio da leggere da Administrator »

Quando configuriamo un account di posta elettronica fra i parametri da inserire troviamo il pop (pop3) o il protocollo imap (Imap4) In questo breve scritto vediamo quali sono le differenze, i vantaggi e gli svantaggi rispetto ai due protocolli.
Situazione imprescindibile da cui partire è che entrambe i protocolli consentono di gestire la posta tramite un client di posta elettronica (Thunderbird, Microsoft Outlook, mail di Windows e mail di mac).
Per mezzo del protocollo pop, Post Office Protocol, (pop3) diventa possibile gestire in locale i messaggi email dato il fatto che il protocollo in discussione permette di eliminare i messaggi dal server. La sua utilità, quindi, sta nel fatto che è possibile archiviare su supporto fisico (HD) la posta al fine di poterla eventualmente avere a disposizione in momenti successivi. Lo svantaggio del protocollo pop3 è però quello di permettere di lavorare solo da una postazione e di non dare accesso ad alcune cartelle dell’account.
Con il protocollo IMAP, invece, è possibile operare mantenendo i messaggi sul server. E’ perciò adatto se si usa un account di posta da più dispositivi siano essi computer o smart Phone. Ma entriamo nello specifico:
Come si è detto sopra, i protocolli pop ed imap permettono l’uso di un client di posta. In definitiva detti protocolli servono al client per accedere al server di posta. Il protocollo pop, Post Office Protocol, attraverso autenticazione accede al server
E poi scarica i messaggi. La caratteristica essenziale di questa soluzione è che i messaggi in arrivo, per essere visualizzati, devono essere scaricati sul computer. Questo è compito del client che attraverso il POP accede all’host scaricando una copia in locale lasciandone un’altra sul server se tale impostazione è attiva sul client di posta. Si può infatti scegliere che i messaggi, una volta scaricati, siano eliminati anche dal server di posta. Chi scrive usa il pop3 per archiviare i messaggi in locale e costituire un archivio pronto all’uso ove dovesse servire al recupero di dati od allegati.
La configurazione di POP3 è abbastanza facile da ricordare: la porta standard di accesso del POP è 110 o 995 per SSL.
Il protocollo Imap4 (o imap) è senza alcun dubbio un protocollo più moderno e funzionale rispetto al protocollo pop3. La consultazione della posta elettronica infatti oggi non si effettua più solo tramite computer ma anche tramite smart Phone ed il protocollo imap, sotto questo profilo ci facilita la vita. Usando il protocollo imap non abbiamo la necessità di scaricare la posta in locale perché la possiamo consultare direttamente dal server. L’Internet Message Access Protocol (IMAP) ha una differenza sostanziale rispetto al protocollo pop3 (o pop): i messaggi sono salvati sul server e possono essere consultati perciò su più dispositivi. Il meccanismo è ricco di vantaggi.
Questo protocollo lascia i messaggi sul server e memorizza la sua immagine nella cache in modo da rendere facili le connessioni multiple. Ogni operazione effettuata su un dispositivo perciò si riverbera anche su tutti gli altri. Volendo riassumere il concetto di protocollo Imap, possiamo dire che, consultando la posta tramite protocollo imap, è come se la consultassimo da web. La differenza tra la consultazione da Web e la consultazione tramite protocollo imap sta proprio nel fatto che, nel secondo caso, va usato un client di posta. Da ciò consegue che possiamo agire (ed è questa una cosa importantissima) direttamente sulle cartelle dell’account. Sarà, ad esempio, possibile ripulire la posta dallo spam o scrivere la bozza di un messaggio su pc per poi completarla su smart Phone. Il protocollo imap, quindi, risulta essere più utile e versatile.
La porta di accesso IMAP è 143, per l’SSL è 993.
Chiaro che a questo punto la domanda nasce spontanea: quale devo usare? Meglio POP3 o IMAP4? La risposta deve tener presente tutto ciò che riguarda i punti di forza e di debolezza.
POP3: resta una delle soluzioni preferite per la configurazione in entrata perché consente di leggere la posta anche senza connessione internet. Un benefit che ha permesso al POP3 di incontrare larga diffusione. Vale la pena di sottolineare che oggi le connessioni non sono a consumo, quindi, non ci si disconnette più da internet come accadeva un tempo.
Un altro vantaggio logico di questo sistema è costituito dal fatto che, cancellando la posta dal server, si può risparmiare spazio ed evitare che si arrivi a una condizione limite rispetto allo spazio web a disposizione.
IMAP: questa è la soluzione perfetta per accedere alla casella di posta elettronica da più dispositivi e sincronizzare le modifiche effettuate. Questa è una condizione perfetta per l’uso che oggi facciamo della posta. Non dovendo scaricare i messaggi sul dispositivo si evita di occupare memoria inutilmente e i rischi connessi agli allegati o al guasto del dispositivo restano un lontano ricordo.
Ci rimane da considerare il protocollo smtp. Questo protocollo serve all’invio della posta e non fa differenza fra pop ed imap.
Abbiamo chiarito la differenza fra pop3 ed imap4 che sembra un qualcosa di scontato ma che scontata non è.
Per domande e risposte, potete rispondere all’articolo ricordando che il sito https://www.cosedelmondo.it/ offre un servizio di posta elettronica certificata o normale. La casella di posta non certificata è gratuita; la casella di posta elettronica certificata ha un costo di 6.10 Euro annuali.
Per entrambe le caselle è possibile contattare il postmaster del sito all'indirizzo postmaster@cosedelmondo.it