home forum

Notifiche
Cancella tutti

La Mia Libertà finisce dove inizia la tua

Cos'è il codice di condotta per gli operatori del telemarketing


Administrator
Post: 114
Admin
Topic starter
(@administrator)
Membro
Registrato: 2 anni fa

L’Autorità garante della Privacy sta elaborando un codice di condotta per gli operatori del telemarketing. Uno strumento che andrà a sommarsi al Registro pubblico delle opposizioni, che entrerà in vigore il 27 luglio 2022 e che ha come scopo quello di indicare agli operatori telefonici il recapito di chi ha espresso la volontà di non essere più contattato telefonicamente per ricevere proposte di telemarketing.

Ad occuparsi di questo codice è un comitato ad hoc costituito dal Garante e di cui fanno parte i maggiori rappresentanti del settore. Le principali aziende committenti dei settori telecomunicazioni ed energia, finalmente, dovrebbero darci tregua. Il documento, alla cui stesura partecipano operatori e associazioni dei consumatori, dovrebbe vedere la luce, secondo i piani del garante nel prossimo Luglio cosicché  possa entrare in vigore quasi parallelamente al Registro pubblico delle opposizioni.

Il tutto nasce dal Gdpr che incentiva gli Stati UE ad adottare strumenti per regolamentare al meglio la materia della tutela dei dati personali coinvolgendo le categorie interessate. Ciò ha portato tutti gli operatori intorno ad un tavolo il cui scopo è quello di autoregolamentarrsi. I rappresentanti di tutte le maggiori aziende committenti, le società che stilano le banche dati dei contatti e le associazioni dei consumatori hanno così deciso di costituire un codice di condotta da sottoporre al Garante per l’approvazione. Ciò al fine di verificare se tutti gli operatori del settore rispettano le regole poste a tutela di tutte le parti in causa. Gli operatori che non rispettano le regole, esasperando chi riceve telefonate moleste, penalizzano l’intera categoria. Il Registro Delle Opposizioni, così come è concepito, non riesce a contrastare gli operatori illegali. Questi ultimi spessissimo non sono iscritti al neppure al Registro degli operatori di comunicazione. Per tale ragione si rende necessaria la stesura di una serie di regole valevoli per tutti e tendente ad individuare ed isolare gli operatori illegali che penalizzano l'intera categoria.

I lavori di stesura partiranno prendendo spunto da linee guida che già alcuni operatori utilizzano e, naturalmente, dalle regole dettate dall’Autorità garante della Privacy negli ultimi anni, sempre più specifiche e puntuali.

In sostanza, grazie alla stipula di un codice di condotta e all’entrata in vigore del Registro delle opposizioni, sarà semplice individuare quegli operatori che operano nell’illegalità e bloccare la loro azione illecita.

 

 

Rispondi
Condividi: