home forum

Notifiche
Cancella tutti

La Mia Libertà finisce dove inizia la tua

[In evidenza] Come accedere ad un sito con area riservata


Administrator
Post: 107
Admin
Topic starter
(@administrator)
Membro
Registrato: 2 anni fa

Spesso capita di iscriversi a siti, youtube, Facebook e chi più ne ha più ne metta. Ma quali sono i tipi di accesso più usati?

Diciamo che per la maggior parte i dati necessari richiesti sono: indirizzo mail, nome utente e password. Le piattaforme tecnologicamente più avanzate e più a rischio di frode, poi, hanno introdotto un secondo criterio d'accesso per il quale occorre un codice usa e getta chiamato OTP (one Time Password). Tale codicè valido per un solo uso ed ha un tempo di durata limitato entro cui il cliente/iscritto al sito  deve inserirlo nel forms di riferimento. Il codice usa e getta (OTP) si affianca a nome utente e password e, parlando in termini spiccioli, serve ad autenticarli. In pratica, non basta più inviare alle piattaforme solo nome utente/indirizzo mail e password ma serve che questi dati vengano confermati da un codice inviato all'indirizzo mail registrato al sito o più spesso inviati ad un numero di cellulare precedentemente registrato sulla piattaforma che ne richiede l'uso. Gli istituti bancari, la Microsoft, gli account Apple oggi richiedono quella che tecnicamente, si chiama autenticazione a due fattori. Per mezzo di detti codici, si aumenta la sicurezza del soggetto che usufruisce dei servizi per i quali l'iscrizione è preposta.

I gestori dei siti con area riservata, poi, possono richiedere agli iscritti che questi si identifichino via indirizzo mail, via nome utente, via indirizzo mail o nome utente. Il nostro sito, ad esempio, richiede che gli iscritti effettuino il log-in tramite indirizzo mail e password. La scelta dell'amministratore è soggettiva.

Si possono richiedere altri dati ai membri di un sito? Anche qui la scelta dell'amministratore è soggettiva. Il nostro sito chiede l'inserimento di nome e cognome dell'iscritto nell'apposito form di registrazione o di modificare il proprio profilo se questi dati mancano. Il tutto ai fini di un accesso sicuro ai servizi del sito.

In conclusione, abvbiamo visto cosa sia l'accesso a due fattori e come si regola il nostro sito in relazione alla propria area riservata. Tutto è migliorabile e gli amministratori sono pronti a migliorare l'accesso ai servizi riservati del sito.

Potete ovviamente commentare questo scritto.

Rispondi
Condividi: