Le affinità tra Hitler e Stalin sulla proprietà privata e le nazionalizzazioni

Nel suo nuovo libro, Rainer Zitelmann analizza il pensiero economico e socio-politico del dittatore tedesco che durante il regime nazista sottolineò quanto disporre dei propri beni non era in alcun modo un affare privato degli industriali. E tollerava la proprietà individuale solo se utilizzata nella cornice di obiettivi stabiliti dallo Stato

Il piano per costruire un’Ucraina ancora più libera, anche in campo economico

Nonostante il conflitto, Kiev ha tagliato le tasse anziché alzarle: è la mentalità giusta per un Paese che aspira a liberarsi di antiche leggi sovietiche, fare riforme in senso libertario, favorire gli imprenditori e approfittare delle opportunità che arriveranno con la fine delle ostilità

image_pdfimage_print