Il pasticcio semantico che ha capovolto il senso di “referente”

Un po’ per follie burocratiche, un po’ per influenza anglosassone, la parola – con un significato attivo, di “riportare” – ha assunto nel tempo anche quello passivo, di “punto di riferimento”. Un’incoerenza etimologica notevole che fa un po’ ridere e un po’ disperare

image_pdfimage_print